Salutando l’isola d’Elba…

//Salutando l’isola d’Elba…

Salutando l’isola d’Elba…

Questa sera, con la messa in scena del nostro spettacolo di fronte al Museo dei Minerali, si conclude la nostra breve residenza artistica elbana.

Ci eravamo posti l’obiettivo di “raccontare” il paese in musica, mettendone in versi una storia, una leggenda, qualcosa di squisitamente tipico.

Giacomo Luperini, la guida che ci ha accompagnato in un interessante “trekking d’artista”, ci ha raccontato, con il trasporto di chi davvero ama il posto in cui vive, varie vicende, storiche e di fantasia; tra tutte ci ha colpito quella di “MAGO CHIO'”, pittoresco e sfortunato antesignano dei contemporanei “writers”: personaggio sopra le righe, abbigliamento astruso, sedicente bandito ma in realtà anima buona, analfabeta, in grado di scrivere solo il proprio soprannome.

Questo gli riesce talmente bene che va graffitando, a colpi di vernice bianca e pennello, ogni muro dell’Elba, non disdegnando trasferte a Pisa, Firenze…

Innamoratosi di Eleonora, donna di malaffare, il poveretto cerca di dichiararsi scrivendo a caratteri cubitali il nome dell’amata sul muro più in vista del paese, dopo esserselo fatto scrivere dall’amico pittore Telemaco Signorini su un biglietto.

Inutile dire che, vuoi per la lunghezza del nome, vuoi per gli evidenti problemi per chi non sa scrivere a riprodurre a caratteri cubitali nuovi segni, l’impresa fallisce, tra gli sberleffi del paese e di Eleonora.

La vicenda ha una fine tragica, che lascerà un segno profondo negli Elbani e nella protagonista femminile di questo amore non corrisposto.

Abbiamo trovato “MAGO CHIO'” simile ad alcuni dei nostri personaggi e ci siamo subito appassionati alla sua storia. Così è nata”cuore e pennello”, composizione che dopo qualche prova lampo abbiamo donato questa sera al paese.

Grazie a Rio Marina per l’accoglienza e la bellezza, all’Elba del Vicino per averci reso parte di una bella famiglia e a BRACT per averci coinvolto in questo interessante progetto.

Qui un breve estratto di quel che è successo.

https://m.facebook.com/story.php?story_fbid=2062912883961905&id=1996958227224038

Domani torneremo a casa, di sicuro più ricchi e con tanta meraviglia negli occhi e nel cuore.

Per chi è dalle “nostre parti”: ci vediamo il 6 al Teatro di Paglia del Golfo dei poeti – La Spezia – e il 7 al Caffè Irene di Viareggio!

By |2018-07-05T01:16:35+00:00luglio 5th, 2018|Uncategorized|0 Comments

About the Author:

Leave A Comment