Niente!

Un circo di paese - Le canzoni da marciapiede

Oggi ho visto una signora un po’ in età,
con un cane in una gonna di lillà
che abbaiava forte quasi quanto lei.
Dentro al mare latte, menta e dado Knorr
di un’aiuola artificiale vista Coop,
se non fosse per il manto,
l’uno finto l’altro no,
ammetto, mi sarei confusa un po’.

Ché in effetti la signora
era tutta cinta di una stola gonfia,
da sembrare panna o schiuma,
fatta, assai probabilmente,
d’un volpino inconsenziente,
parente – o conoscente – di Fifì.

Ma è anche vero che se stiamo a guardar tutto,
si può aver tutti ragioni e tutti torto.

Al Circo non andare, si maltratta l’animale!
Il cuoio è forte e bello, ma che povero il vitello?
La carta di quaderno era un albero a sei piani
che al rombo di una sega è andato giù.

Se così non posso dire, se cosà non posso fare,
mi dite voi qual è il corretto agire?

Niente! Mi fabbrico un difetto di coerenza,
perché la vita è un furto con destrezza al tempo
e il cerchio tondo mai non quadrerà! Non quadra…

Lento, avvolgo il dito al capo di una lenza,
sperando l’abbondanza di una pesca
ma è stretto che non mi fa respirar!

Oggi ho visto un cano alano bianco e blu
dilettarsi al pianoforte a testa in giù,
bendato, una zampa di e una no.
La padrona di Lulù – perché è una lei – dice:
“L’han bocciata all’esame da deejay”,
“altrimenti, sa, a quest’ora si era a Ibiza a far fortuna”,
“e non su un marciapiede a far la Piaf”

Non è bene costruire una casa dal soffitto,
e chiunque ti convince del contrario
mente!

Si fan più soldi sopra un deficiente,
che beve tutto quel che gli si ingola
piuttosto che dar peso ad ogni fiato di parola.
Non c’è luce più bella di un sorriso,
se scalpiti cercando il paradiso,
impara prima a costruirlo qua e ben fatto!

Sempre, ci provo pure io ma cado in fallo,
ma il gioco è nello sbaglio, li sta il bello,
non c’è castello senza drago.

Alle volte, le signore un po’ in età…

Hanno suonato:

Valentina Pira: voce
Andrea Belmonte: pianoforte
Valter Bono: batteria
Valentina Renesto: sassofono